Lampascioni. Coltivare lampascioni. Proprietà dei lampascioni. Ricette a base di lampascioni. Lampascione significato
web page software

Lampascione soggetto

Egoista

Egoista

Salve, vorrei ringraziarla perché lei è riuscito a mettere per iscritto i miei pensieri.
in questo periodo mi sento un qualunquista; e sinceramente non vedo questo aggettivo come un difetto o senso negativo. Lei che ne pensa di quest' ultima affermazione?
Siamo sempre additati, controllati, e non possiamo esprimerci e comportarci in modi personali.
Siamo obbligati (pena richiami, multe, ecc) a determinati comportamenti sociali, che magari, in altre parti di questo piccolo mondo (dove tutti viviamo) non concepiscono, o non sono considerate illegali.
Riflessione: tutti dobbiamo buttare la pila dell'orologio sul cassonetto perché senno inquina, ma la BP può spargere greggio per mesi nel golfo del Messico, creare il più grande disastro ecologico della storia dell'umanità, che tanto e alla fine il rincaro delle tasse per il danno creato si ripercuote sul prezzo al litro del carburante, quindi deve pagare chi direttamente non centra nulla.
Ogni giorno una nuova legge ci dice come dobbiamo comportarci, cosa possiamo fare, dire ecc... leggi che sono decise da persone che io non conosco, che non ho votato, delle quali non mi fido, non condivido pensieri e quindi non voglio dare fiducia.
La somma di tutte queste, e tante altre piccole cose, mi ha portato ad essere, per il mio benessere, un menefreghista; pesare solo al mio benessere, a non fidarmi di nessuno, a non pormi più problemi, pensieri, o essere costretto a cambiare; i miei atteggiamenti e abitudini solo perché altre persone hanno deciso così con dei regolamenti.
Mi dispiace per le generazioni future che si troveranno un mondo inquinato, pieno di malattie dovute all'inquinamento, ma l'inquinamento peggiore non lo fa la mia macchina euro 3, ma le fabbriche, gli sperperi di petrolio e del suo utilizzo indiscriminato, deciso da una piccola lobby di persone che detengono i pozzi di petrolio, e da chi gli appoggia.
Io non ho le facoltà e possibilità economiche per trovare inventare una forma di energia pulita, chi ha tanti soldi si, ma non lo fa?... Quindi se la mia macchina va a petrolio, non è colpa mia!
Mi sono trovato mio malgrado dentro questo ingranaggio (costruito dai miei predecessori e da quelli presenti) che sono costretto ad utilizzare i mezzi che distruggono il mondo.
E' per questo che mi dispiace per le generazioni future!
Io non voglio mettere al mondo dei figli: per cosa? perché si ammalino, vivano repressi o depressi a causa del sistema proibizionista e iniquo? ... Quest'ultimo concetto mi fa fare una riflessione che se vogliamo si può ricollegare alla pagina che ha pubblicato riguardante il senso dalle vita:
Lei si è mai chiesto, o ha mai chiesto perché 2 persone mettono al mondo un altro essere vivente?.. io penso per piacere personale, come quando si compra un cagnolino... lei che mi risponde?
Alessandro

Ciao Alessandro, grazie per avermi scritto e manifestato la tua riflessione. Ti confesso che avevo deciso di non scrivere più nulla, ma la tua e-mail continua a girarmi nella mente e per fermarla la devo affrontare.
Cosa risponderti, hai ragione.
Tutti noi, consciamente o inconsciamente cerchiamo il consenso del prossimo in ogni nostra azione. Non è facile liberarci da questo condizionamento, e credo che non ci riusciremo mai. Il prossimo è il nostro giudice e carceriere, ma il prossimo è anche la nostra unica ragione di vita.
Una madre ama i propri figli, ma la stessa madre e anche l'artefice principale di gran parte dei nostri condizionamenti. Non ne ha colpa naturalmente, anche lei è vittima a sua volta del sistema che le suggerisce ciò che e bene e male per noi.
Tu proponi di vivere egoisticamente, lo siamo, lo siamo sempre. Noi siamo tutti egoisti. Ma non sempre è uno sbaglio, credimi. Un ultima cosa. Io non mi preoccupo per l'inquinamento. Cerco di vivere nel rispetto della natura indipendentemente dall'inquinamento, il resto non mi compete. Un piccolissimo granello di sabbia, quale io sono, non può fermare un oceano che avanza. L'esistenza della razza umana su questo pianeta non è altro che una piccolissima fastidiosa parentesi di qualche migliaio di anni. Possiamo sforzarci per farlo durare qualche decina, o centinaio, di anni in più?
Ciao.

Terza Età - di Antonio Narciso